Il mio mostro

Il mio mostro è stato per anni la voglia di morire. Non esserci più. Sottrarmi alla sofferenza della mia vita. Gettare per sempre la spugna. Fuggire via. Perché non riuscivo ad essere felice, perché credevo che la felicità  fosse soltanto realizzare le cose che desideravo molto, anzi moltissimo. Piano piano i miei sogni, le mie ambizioni, i miei obiettivi giovanili erano stati tutti risucchiati e divorati dalla quotidianità lasciandomi avvilita e preda della disperazione. Ma poi Continua a Leggere…